IDAI

IDAI

1 Aprile 2019

News

L’esperienza che abbiamo vissuto in Malawi nel lontano 2002 è stato uno snodo fondamentale per la Digi Unit: grazie ad un progetto di volontariato – la fondazione e l’avvio di una scuola d’informatica a Balaka – non ci saremmo neppure conosciuti.

Ci siamo sporcati la scarpe con la terra rossa del Malawi, abbiamo sognato insieme, abbiamo lavorato fianco a fianco con i ragazzi e le ragazze che frequentavano la nostra scuola. Ci siamo appassionati al sogno che l’informatica possa realmente aiutare uomini e comunità per vivere meglio.

Ecco perché siamo particolarmente colpiti dalle ultime notizie giunte dal Malawi, in particolare dal distretto di Balaka e Zomba che abbiamo conosciuto molto bene.

Tra il 4 e il 6 marzo scorso, il ciclone IDAI ha imperversato in quelle regioni creando distruzioni, allagamenti e morte. Alcune fonti raccontano di oltre mille morti, 400 mila senzatetto, oltre 1.700.000 persone coinvolte o danneggiate dal terribile evento.

 

Padre Pier Giorgio Gamba, monfortano di Balaka e nostro caro amico, ci ha scritto una appassionata lettera che vogliamo condividere con voi:

Il Tamtam racconta della giornata di oggi quando i tre paesi colpiti dal Ciclone “IDAI” cercano di fare una stima dei danni e inviare i soccorsi alle zone più’ colpite.

Il Mozambico ha visto le distruzioni più pericolose e conta già mille persone portate via dall’acqua.

Mentre la catastrofe non è ancora terminata, il Malawi porta cibo, vestiti e acqua potabile nelle zone che più hanno sofferto la distruzione.

Un milione di abitanti soffre questa situazione di case e capanne distrutte e di un lungo, lunghissimo cammino verso la ricostruzione.

La missione del Malawi in questa Quaresima difficile cerca di accompagnarsi ai più poveri condividendo un sacco di grano che permetta di tornare presto alla normalità di vita. E rinnova un appello per la raccolta e distribuzione di cibo.

Oltre le case per tantissime famiglie è anche il dramma della perdita del raccolto.

A chi è più provato dall’alluvione, a chi ha perso il raccolto in cui sperava per sopravvivere alla fame, vogliamo poter offrire un sacco di grano.

50 Kilogrammi di granoturco costano in moneta locale, Malawi Kwacha 10,000 e corrisponde a Euro 12.00

Per i giorni a venire, quando l’acqua si sarà ritirata e i villaggi avranno contato i loro morti e ricostruito le capanne,

un sacco di grano sarà il dono migliore per chi deve ricominciare daccapo con una nuova capanna e un nuovo campo da seminare.

Un sacco di grano che vorremmo offrire in particolare a tutti gli orfani del Malawi, ai più poveri che non si sentano abbandonati.

Grazie di cuore per quanto ci aiuterai in questo cammino verso la Pasqua"

p. Piergiorgio Gamba

Missionari Monfortani del Malawi

 

Certamente l’informatica può fare molto, ma qui occorre innanzitutto aiutare i nostri amici del Malawi. Grazie della vostra collaborazione.

 

MODALITA’ DEL VERSAMENTO PER LE MISSIONI MONFORTANE ONLUS

 

Bonifico bancario

MISSIONI MONFORTANE ONLUS

UNICREDIT

Agenzia di Redona (Bergamo)

IBAN IT 07 W 02008 11104 000102721941

BIC UNCRITM130B

 

Versamento postale

BANCO POSTA

IBAN: IT27H 07601 11100 000053005187

Conto Corrente postale: 53005187

Missioni Monfortane Onlus Via Legnano, 18 – 24124 Bergamo Tel: 0354175119

Contattaci se sei interessato ad ottenere maggiori informazioni

Invia