Open Hospital

Open Hospital

16 Apr 2019

News

OH Open Hospital è un progetto di Informatici Senza Frontiere, in cui Digi Unit è parte attiva come Responsabilità Sociale d'Impresa

Lo scorso weekend ci siamo recati a Matigge di Trevi, in provincia di Perugia, per assistere all’Assemblea Nazionale di Informatici senza Frontiere.

E’ ormai da diversi mesi che ci stiamo attivando, come Responsabilità sociale d’Impresa, all’interno dei progetti di ISF.

In particolare, in questa occasione, abbiamo dato vita ad un gruppo di lavoro che seguirà – con un approccio professionale – il progetto Open Hospital (OH)

Il progetto OH nasce dalla percezione che anche le strutture sanitarie di piccole dimensioni che operano in paesi poveri possono beneficiare dell’informatizzazione dei processi. Nel corso degli anni, è stato sviluppato dai volontari di ISF il software “Open Hospital”, che è già stato installato il 23 strutture operative, in 13 paesi diversi servendo oltre 425mila pazienti nelle varie strutture.

La richiesta è ancora alta: al momento sono “in coda” altre 36 installazioni ed ogni mese arrivano nuove richieste.

Nel tempo è poi sorta l’esigenza di rinnovare il software, riscrivendolo e aggiornandolo ai moderni standard per poter essere sempre più flessibile e modulabile, ma soprattutto utile alle esigenze delle strutture ospedaliere dei paesi in via di sviluppo. Carmelo è impegnato da tempo nello sviluppo di OH2, che dovrebbe vedere la luce entro il 2019.

 

Ci si è presto resi conto però che l’encomiabile sforzo dei volontari non è sufficiente a sostenere l’interesse e la crescita del progetto: in particolare si è presentato il problema della continuità e affidabilità del team che lo gestisce.  Per soddisfare queste esigenze è ormai evidente la necessità di puntare sempre di più a progetti finanziariamente sostenibili. Risorse che possono arrivare dai committenti e/o da raccolta fondi e/o da partecipazione a bandi: in tutti i casi è fondamentale la presenza di un team strutturato e affidabile.

Un team che per il momento è formato principalmente da volontari che si impegnano però a far parte di un’organizzazione di stile imprenditoriale.

 

Ecco la sfida che abbiamo raccolto e in cui Digi Unit crede fortemente. Riprendiamo così il nostro caro motto che ci aveva accompagnato nelle lontane missioni in Malawi: cuore caldo e mente fredda.  Un cuore caldo per la passione e la gioia che abbiamo nel seguire un progetto che sarà utile a tante comunità nei paesi in via di sviluppo ed una mente fredda e razionale per far sì che la passione sia ben guidata, che gli sforzi siano ben indirizzati, che le strategie siano efficienti ed efficaci.

Contattaci se sei interessato ad ottenere maggiori informazioni

Invia